FV Building Solution

aaa

Come funziona il bonus infissi 50% 2021

Detrazione infissi 50 percento per ristrutturazioni edilizie e sostituzione serramenti: tutto ciò che devi sapere per risparmiare migliorando la classe energetica del tuo immobile, con la proroga 2021

Stai pensando di ristrutturare casa e sostituire gli infissi ma hai una gran confusione in testa sulla detrazione serramenti 50 percento? Non preoccuparti, in questo articolo ti spiegheremo in modo chiaro e semplice di cosa puoi usufruire e come.

Molta confusione è dovuta ai continui aggiornamente e alla non chiarezza delle norme specie dopo l’emissione del decreto sulla detrazione infissi 2020, poi seguita dalla detrazione infissi 2021, e in aggiunta quello dell’ecobonus 110 percento.

Leggi il nostro articolo e diventerai esperto dell’argomento.

Bonus infissi 50 percento valido sempre: è collegato al superbonus 110 percento per le ristrutturazioni?

Mettiamo subito in chiaro due punti fondamentali:

  • se vuoi ristrutturare casa, ma per qualche ragione non puoi soddisfare i requisiti che danno diritto all’ecobonus 110%, non devi preoccuparti: il bonus infissi 50% è valido sempre, che si benefici di altre agevolazioni ristrutturazione o meno.
  • se puoi usufruire del superbonus ristrutturazione 110 percento, naturalmente, puoi anche usufruire della detrazione infissi 50% che ti permette di acquistare o sostituire i tuoi vecchi serramenti con una detrazione fiscale del 50 percento.

Per scoprire come funziona l’ecobonus 110% e se hai i requisiti per beneficiarne puoi leggere il nostro articolo che ti spiega tutto ciò che devi sapere a riguardo: Ecobonus 110%: guida ai lavori ammessi e sostituzione finestre per l’efficientamento energetico.

Ma ora vediamo come funziona l’agevolazione 50 infissi.

Agevolazione 50% infissi: come funziona e su cosa si può applicare

Detrazione o agevolazione del 50% significa che colui che acquista può usufruire di una detrazione del 50% dalle spese che sostiene quando paga l’imposta Irpef: si tratta quindi di dimezzare la spesa fiscale Irpef del contribuente beneficiario, con una detrazione massima di 60.000 euro per unità immobiliare, corrispondente quindi a una spesa massima detraibile di 120.000 euro. Questa somma verrà poi restituita attraverso 10 quote annuali (di pari importo), detraendola dalle tasse.

Ma quali acquisti e installazioni edilizie possono farti beneficiare di questo bonus infissi?

Rientrano infatti nel bonus infissi 50% l’acquisto dei seguenti prodotti edilizi e la loro messa in opera:

  • serramenti esterni, vale a dire porte e finestre
  • portoni e portoncini per ingresso casa
  • oscuranti, avvolgibili, persiane, scuri e cassonetti a patto che la loro installazione avvenga insieme a quella della finestra
  • zanzariere
  • tende da sole, a meno che non siano installate su facciate esposte a nord.
  • sostituzione del vetro di finestre a vetro

Alla luce di tutto questo, scopriamo ora chi può accedere al bonus 50 e quali requisiti sarà necessario soddisfare per beneficiare della detrazione infissi.

Bonus 50 infissi: chi può beneficiarne e quali sono i requisiti da rispettare

L’agevolazione 50 percento infissi spetta a tutti i contribuenti che possiedono un diritto reale sulle unità immobiliari dell’edificio e che sostengono le spese di riqualificazione energetica. Ma quali sono le regole e i requisiti da tenere bene a mente per usufruire della detrazione 50 infissi?

  • Innanzitutto, alla partenza dei lavori, l’immobile su cui verranno montati i nuovi infissi dovrà essere già “esistente”, ovvero già accatastato o in fase di accatastamento (requisito valido per ogni categoria catastale: uffici, negozi, abitazioni);
  • l’edificio dovrà essere in regola col pagamento di tributi come Imu e Tari;
  • dovrà essere dotato di un impianto di riscaldamento;
  • la detrazione serramenti vale solo per interventi di sostituzione o modifica di infissi già esistenti. Fa’ attenzione, perché così non sarà possibile effettuare lavori di ampliamento o nuove installazioni;
  • gli infissi interessati dai lavori devono delimitare un volume riscaldato che dia verso l’esterno o verso vani non riscaldati. Perciò il bonus infissi non varrà per serramenti installati in cantina o in garage;
  • gli infissi da sostituire dovranno avere un’alta trasmittanza termica (vale a dire quanto calore viene disperso dagli infissi: ad una bassa trasmittanza termica equivarrà un alto grado di isolamento e quindi un serramento più performante). Perciò i valori di trasmittanza termica delle tue vecchie finestre dovranno essere superiori ai valori riportati nella tabella 1 dell’allegato E del D.M. 6.08.2020, per interventi con data di inizio lavori a partire dal 6 ottobre 2020;
  • i nuovi infissi dovranno garantire una bassa trasmittanza termica, inferiore o uguale ai valori limite riportati nella Tabella 1 dell’Allegato E al D.M. 6.08.2020, per interventi con data di inizio lavori a partire dal 6 ottobre 2020;
  • tutte le norme nazionali e locali in materia di edilizia, urbanistica, sicurezza ed efficienza energetica dovranno essere rispettate.

Ora che sai davvero tutto sul bonus infissi 50 percento, non devi far altro che metterti all’opera e richiedere le agevolazioni che ti spettano: sei finalmente pronto per cominciare i lavori di ristrutturazione? Se hai ancora dubbi o domande, chiedi pure ciò che vuoi nei commenti dei nostri canali social Facebook, Instagram o LinkedIn.